villa.jpeg
d729f761-0562-4aa8-8730-8f2801b2dfa2

Complesso monumentale FULGENZIO DELLA MONICA

 

Pinacoteca “R. Caracciolo”

 

ABOUT

 

Orari

Info biglietti

Contatti

Come arrivare

 

 

MEMBERSHIP

 

Patrons

Corporate

 

COMPLESSO MONUMENTALE

FULGENZIO DELLA MONICA

12

STAMPA

 

Comunicati

Cartella stampa

 

PROVINCIA DEI FRATI MINORI DI LECCE

 

Via Imperatore Adriano 79 -Lecce

UTILITY

 

Amministrazione

Regolamento di Istituto

Crediti

 

Contatti


 

 

© 2024 Pinacoteca “Roberto Caracciolo” - Provincia dei Frati Minori di Lecce | tutti i diritti riservati | Cookie Policy

 

La notte di San Giovanni

14-06-2024 12:05

.

news, eventi,

La notte di San Giovanni

Un viaggio nel tempo alla scoperta dei riti della notte di San Giovanni.

𝐋𝐀 𝐍𝐎𝐓𝐓𝐄 𝐃𝐈 𝐒𝐀𝐍 𝐆𝐈𝐎𝐕𝐀𝐍𝐍𝐈

𝐃𝐨𝐦𝐞𝐧𝐢𝐜𝐚 𝟐𝟑 𝐠𝐢𝐮𝐠𝐧𝐨 𝐨𝐫𝐞 𝟐𝟎:𝟑𝟎 - 𝟐𝟐:𝟑𝟎

Un viaggio nel tempo, per perdersi nei riti e nelle credenze di una delle notti più magiche dell'anno.

In collaborazione con l'Associazione Brvndisivm Historica e il Gruppo Archeologico di Terra d'Otranto, nel porticato e nel giardino della villa di Fulgenzio della Monica e del Ninfeo sarà possibile vivere uno spaccato di vita civile e militare nei secoli X e XI, ricalcando gli usi, i costumi e le tradizioni di epoca medievale legate alla notte di San Giovanni.

Secondo l'usanza rurale, nella notte che precedeva il 24 giugno, veniva preparata l'acqua profumata, con i fiori e le erbe di campo alle quali viene assegnato un significato magico: i rievocatori storici mostrerà 𝙚𝙧𝙗𝙚, 𝙨𝙥𝙚𝙯𝙞𝙚, 𝙧𝙚𝙨𝙞𝙣𝙚, 𝙪𝙣𝙜𝙪𝙚𝙣𝙩𝙞 𝙚 𝙢𝙚𝙙𝙞𝙘𝙖𝙢𝙚𝙣𝙩𝙞 legati alla tradizione di San Giovanni: sarà possibile osservare la radice magica per eccellenza, la mandragora.

Dal X secolo abbiamo traccia delle tradizioni legate ai “𝘧𝘰𝘤𝘩𝘪”: nei secoli, l'usanza del falò è stata sostituita da quella dei ceri che, ancora oggi, vengono accesi in onore del Santo. A tal proposito, sarà presente il banchetto didattico-divulgativo della 𝙘𝙚𝙧𝙚𝙧𝙞𝙖 in epoca medievale mostrando al pubblico le tecniche di fabbricazione delle candele.

Tradizionale è anche l'𝙖𝙧𝙩𝙚 𝙘𝙪𝙡𝙞𝙣𝙖𝙧𝙞𝙖 legata al giorno del Solstizio: per l'occasione, infatti, verrà mostrato il pane di San Giovanni e si narrerà della tradizione legata al liquore nocino, antico rimedio adoperato per la cura dei disturbi causati dall'indigestione la cui preparazione viene fatta proprio durante la notte dedicata a San Giovanni Battista.

In molti paesi italiani, la venerazione del Santo è associata all'arte della lana: San Giovanni è, infatti, protettore dei cardatori di lana: a tal proposito, i rievocatori proporranno il banchetto didattico-divulgativo della 𝙩𝙚𝙨𝙨𝙞𝙩𝙪𝙧𝙖 incentrata sull'antica tecnica denominata “𝘢 𝘵𝘢𝘷𝘰𝘭𝘦𝘵𝘵𝘦” per la creazione di cinture ed accessori in lana.

Ulteriori banchetti didattico-divulgativi relativi alle arti e ai mestieri (𝙨𝙘𝙧𝙞𝙥𝙩𝙤𝙧𝙞𝙪𝙢 𝙖𝙢𝙖𝙣𝙪𝙚𝙣𝙨𝙚, 𝙥𝙖𝙩𝙚𝙣𝙤𝙩𝙚𝙘𝙖𝙧𝙞𝙤 𝙚 𝙜𝙞𝙤𝙘𝙝𝙞 𝙙𝙖 𝙩𝙖𝙫𝙚𝙧𝙣𝙖) mostreranno la vita quotidiana nei secoli ascrivibili al Basso Medioevo, senza trascurarne l'aspetto militare: il banchetto del 𝙘𝙤𝙧𝙖𝙯𝙯𝙖𝙞𝙤, infatti, dimostrerà al pubblico la tecnica per la fabbricazione di un'armatura ad anelli.

Durante la serata sarà possibile visitare il 𝐍𝐢𝐧𝐟𝐞𝐨 𝐑𝐢𝐧𝐚𝐬𝐜𝐢𝐦𝐞𝐧𝐭𝐚𝐥𝐞 di Fulgenzio della Monica e la 𝐏𝐢𝐧𝐚𝐜𝐨𝐭𝐞𝐜𝐚 "𝐑𝐨𝐛𝐞𝐫𝐭𝐨 𝐂𝐚𝐫𝐚𝐜𝐜𝐢𝐨𝐥𝐨", situata al piano superiore della villa.

Ingressi contingentati ogni 15 minuti. Ultimo ingresso mezz'ora prima della chiusura.

Ticket ordinario.

la-notte-di-san-giovanni-(1).png
573917ec-1246-4bbc-8829-f71b63999e74
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder